I simboli della Maison

L’ancora

L'ancora, simbolo di speranza di origine cristiana, fu scelta nel 1798 da Philippe Clicquot, fondatore della Maison, come marchio per il tappo, unico segno distintivo prima della comparsa delle etichette. Incarna alla perfezione l’augurio di prosperità per la giovane azienda. Madame Clicquot utilizzò lo stesso marchio quando prese le redini della Maison nel 1805. Avendo conservando questo simbolo fino ai giorni nostri, Veuve Clicquot Ponsardin è rimasta fedele alle sue origini.

Tutti i segni distintivi della Maison

I simboli della Maison

La cometa

Nel 1811 una cometa attraversò il cielo della Champagne. Molti interpretarono questo fenomeno come il presagio di un raccolto eccellente. Madame Clicquot ne ricavò un vino eccezionale, il Vino della Cometa, che portò la sua fama oltre le frontiere, stabilendo una volta per tutte la reputazione d’eccellenza della Maison. Il simbolo della cometa è rimasto, come una buona stella che veglia sul destino dello Champagne Veuve Clicquot Ponsardin.

I simboli della Maison

L’etichetta gialla

Tra il 1860 e il 1870 la Maison entra in una nuova fase, rendendo sistematica la pratica del confezionamento delle bottiglie. Nel 1876 la Cuvée Dry, destinata al mercato britannico, ha un’etichetta gialla. Il giallo diventa il marchio delle Cuvée speciali di vino secco (o Dry) per il mercato anglosassone. Il gioco è fatto: agenti e clienti ricercano questo originale contrassegno distintivo. L’etichetta gialla "V. Clicquot P. Werlé" viene depositata da Edouard Werlé il 12 febbraio 1877. La tonalità verrà progressivamente scurita, affinché i consumatori possano distinguere i due tipi di vino, Dry o Brut, nella penombra. Nel 1945, per iniziativa di Bertrand de Mun, l’etichetta gialla conquista anche il Brut, confermandosi come uno dei principali segni di riconoscimento immediato delle bottiglie della Maison!